L’ombra sulla neve, la neve nell’ombra

só|gno

 

Per James Hillman la Psiche è Immagine e noi tutti siamo delle piccole ghiande che vorrebbero diventare l'albero che in potenza già sono.
La nostra Anima ha bisogno di essere accudita, amata ed i sogni sono la rugiada che la bagnano direbbe il Poeta. Dalla notte dei Tempi, il mondo onirico ha affascinato coscienze, ispirato racconti ed elargito divinazioni. Il mondo dei sogni ci spinge sempre ad un passo più il là, facendoci sentire entusiasti o frustrati. Delusi anche, ma vivi.
Interrogandoci, i sogni ci ricordano che la Vita va vissuta e, proprio perchè un giorno essa avrà termine, vale la pena di farlo con tutte le nostre forze, con tutta la volontà che abbiamo.
Creatività, fantasia, speranza. Sogno, perchè no.
Sogni rincorsi nella frenesia del nostro quotidiano vivere, sogni notturni, ad occhi aperti.
I Sogni sono parte della nostra esistenza ed alcune volte, noi stessi siamo il sogno.

Questo piccolo spazio è dedicato a loro, senza alcuna pretesa o censura. Senza interpretazioni accademiche, portando semplicemente i Sogni alla Vita così come loro possono insegnarci a vivere meglio.

I sogni sono messaggi strettamente personali rivolti alla persona che li vive durante le ore di sonno.
Interpretarli sarebbe come se io volessi giocare a l'Apprendista Stregone con i Vostri sentimenti e sinceramente questo proprio non mi va. Dall'alto della mia somma ignoranza, posso suggerire qualche spunto di riflessione, attribuire un valore simbolico alle cose sognate. Invitare a "fare anima" ed avere cura del fuoco della conversazione…
Ma non sono un medico ed ho molto rispetto di voi (e di me stesso).
Parlare di Sogni aiuta, stimola l'auto-crescita. I Sogni possono essere una porta verso noi stessi: una porta di cui solo noi, singolarmente, ne abbiamo la chiave.

L'idea di questa nuova categoria di Post nasce da un commento di Lophelia supportato da Artemisia. Per me è stato un piacere accogliere la loro proposta ed un onore averle ospiti qui da me al Cafe.

Benvenuti ne I Sogni della Tribù

alla prossima onda,

gidibao

"Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni e la nostra piccola vita è circondata dal sonno." William Shakespeare

…in memoria di Franco che, da alcuni giorni, ha raggiunto il Grande Sogno. Buon viaggio amico mio, non ti dimenticherò.

Upside-Down and Outside-In
Image Originally uploaded by psu80e.

Annunci

60 Risposte to “L’ombra sulla neve, la neve nell’ombra”

  1. Fabio Says:

    Voglio una vita

    Voglio una vita da non rimpiangere nulla,
    voglio una vita che mi porti fino in fondo alle cose,
    voglio una vita che somigli all’infinito,
    voglio una vita piena, all’orlo,
    voglio una vita che non abbia mai paura di traboccare,
    voglio una vita dove tutti vivono,
    voglio una vita “di quelle che non si sa mai”,
    voglio una vita dove ogni cosa riesca a sorprendermi,
    voglio una vita piena di animali e bambini,
    voglio una vita, la mia,
    voglio una vita dove i compromessi siano l’eccezione e non la regola,
    voglio una vita che il sole riesca ad illuminare,
    voglio una vita sempre in viaggio.
    E quando penso che questa vita ce l’ho già,
    mi dico che dovrei riuscire a guardarla con occhi diversi,
    come adesso, e ad amarla fino alle lacrime.

    (Fabio)

    Come idea di sogno mi sembrava carina: la realtà è un sogno, basta guardarla con occhi diversi?

    Saluti a tutti gli astronauti di sogni.

    Fabio

  2. Fabio Says:

    Ah… dimenticavo: ho notato che hai usato la tua “immagine del cuore” per un post sul sogno. Bello.

  3. gidibao Says:

    Fabio grazie per la tua bellissima poesia che è soglia tra sogno e realtà, dove l’uno non esclude l’altra, ma la integra e potenzia come tu ben scrivi.
    Il tuo appunto su l’immagine del cuore mi riempie di gioia Fabio, grazie. Piano piano, tutto si integra: ottima intuizione la tua 😉

    buon viaggio astronauta di sogni,

    alla prossima marea

  4. Lab Says:

    parli di psiche, di sogni, di hillman, non posso che aspettare i tuoi nuovi pensieri.
    Un saluto, Lab.

  5. gidibao Says:

    Grazie caro Lab come anch’io attendo i tuoi così preziosi e distillati ad arte 🙂

    un saluto, gidibao 😉

  6. artemisia Says:

    Arriva l’imbranata.
    (Fabio bellissimo quello che hai scritto)
    Dicevo imbranata perchè non riesco ad inserire il mio sogno nella rubrica, allora lo posto qui per un’interpretazione del dott.Gidibao. (Tra l’altro il mio blog oggi non funziona, ma questa è un’altra storia.)

    Dunque, ho sognato che ero invitata ad un congresso di biologia molecolare (ipotesi piuttosto improbabile) in una bellissima università, somigliante a Cambridge. C’erano miei colleghi di lavoro e in lontananza intravedevo anche un amico. Era sera e avevano apparecchiato nel chiostro al cui centro c’era un prato, tavole lunghe con tovaglie bianche e molte candele, atmosfera bellissima. Si mangiava arrosto di renna e si beveva prosecco o qualcosa del genere. Accanto a me c’era una ragazza bellissima. Poi una dottoressa mi chiama da parte, mi porta in una stanza e mi comunica che sono molto malata. Ma a me non importa niente, solo noto che ha dei documenti sul mio caso clinico che non sono stati anonimizzati, c’è su il mio nome e penso alla privacy. Vorrei dirle che è illegale, ma in fondo non mi importa. Torno a tavola. Poco dopo la cena finisce, l’amico mi accompagna a casa attraversando bellissimi giardini. Mi tiene a braccetto, mi SOSTIENE. Sensazione di pace, sicurezza. Ha una camicia bianca pulitissima, di cotone, che mi rassicura. Poi però ci perdiamo in una specie di paese medievale, e l’atmosfera diventa più sinistra. Ormai è notte, stiamo cercando (o spiando) qualcuno, non devono vederci. Passiamo davanti alla casa di un altro amico, che però è fatta come un monastero con grandi bifore a vetri colorati. Nascosti, vediamo l’amico che rientra a casa, ma`c’è qualcosa che non va, che non è come dovrebbe essere.

    Fine del sogno.
    Dottore, a lei.

  7. artemisia Says:

    Arriva l’imbranata.
    (Fabio bellissimo quello che hai scritto)
    Dicevo imbranata perchè non riesco ad inserire il mio sogno nella rubrica, allora lo posto qui per un’interpretazione del dott.Gidibao. (Tra l’altro il mio blog oggi non funziona, ma questa è un’altra storia.)

    Dunque, ho sognato che ero invitata ad un congresso di biologia molecolare (ipotesi piuttosto improbabile) in una bellissima università, somigliante a Cambridge. C’erano miei colleghi di lavoro e in lontananza intravedevo anche un amico. Era sera e avevano apparecchiato nel chiostro al cui centro c’era un prato, tavole lunghe con tovaglie bianche e molte candele, atmosfera bellissima. Si mangiava arrosto di renna e si beveva prosecco o qualcosa del genere. Accanto a me c’era una ragazza bellissima. Poi una dottoressa mi chiama da parte, mi porta in una stanza e mi comunica che sono molto malata. Ma a me non importa niente, solo noto che ha dei documenti sul mio caso clinico che non sono stati anonimizzati, c’è su il mio nome e penso alla privacy. Vorrei dirle che è illegale, ma in fondo non mi importa. Torno a tavola. Poco dopo la cena finisce, l’amico mi accompagna a casa attraversando bellissimi giardini. Mi tiene a braccetto, mi SOSTIENE. Sensazione di pace, sicurezza. Ha una camicia bianca pulitissima, di cotone, che mi rassicura. Poi però ci perdiamo in una specie di paese medievale, e l’atmosfera diventa più sinistra. Ormai è notte, stiamo cercando (o spiando) qualcuno, non devono vederci. Passiamo davanti alla casa di un altro amico, che però è fatta come un monastero con grandi bifore a vetri colorati. Nascosti, vediamo l’amico che rientra a casa, ma`c’è qualcosa che non va, che non è come dovrebbe essere.

    Fine del sogno.
    Dottore, a lei.

  8. artemisia Says:

    Arriva l’imbranata.
    (Fabio bellissimo quello che hai scritto)
    Dicevo imbranata perchè non riesco ad inserire il mio sogno nella rubrica, allora lo posto qui per un’interpretazione del dott.Gidibao. (Tra l’altro il mio blog oggi non funziona, ma questa è un’altra storia.)

    Dunque, ho sognato che ero invitata ad un congresso di biologia molecolare (ipotesi piuttosto improbabile) in una bellissima università, somigliante a Cambridge. C’erano miei colleghi di lavoro e in lontananza intravedevo anche un amico. Era sera e avevano apparecchiato nel chiostro al cui centro c’era un prato, tavole lunghe con tovaglie bianche e molte candele, atmosfera bellissima. Si mangiava arrosto di renna e si beveva prosecco o qualcosa del genere. Accanto a me c’era una ragazza bellissima. Poi una dottoressa mi chiama da parte, mi porta in una stanza e mi comunica che sono molto malata. Ma a me non importa niente, solo noto che ha dei documenti sul mio caso clinico che non sono stati anonimizzati, c’è su il mio nome e penso alla privacy. Vorrei dirle che è illegale, ma in fondo non mi importa. Torno a tavola. Poco dopo la cena finisce, l’amico mi accompagna a casa attraversando bellissimi giardini. Mi tiene a braccetto, mi SOSTIENE. Sensazione di pace, sicurezza. Ha una camicia bianca pulitissima, di cotone, che mi rassicura. Poi però ci perdiamo in una specie di paese medievale, e l’atmosfera diventa più sinistra. Ormai è notte, stiamo cercando (o spiando) qualcuno, non devono vederci. Passiamo davanti alla casa di un altro amico, che però è fatta come un monastero con grandi bifore a vetri colorati. Nascosti, vediamo l’amico che rientra a casa, ma`c’è qualcosa che non va, che non è come dovrebbe essere.

    Fine del sogno.
    Dottore, a lei.

  9. artemisia Says:

    AAAARGGGHHH!!!
    Scusatemi…non volevo ovviamente postare tre volte…che figura plateale….però Gidibao il tuo blog è strano, non si capisce quando si posta un commento….

    Scusatemi!

  10. cookies=true; cookies=true Says:

    Posto che la sua non è sindrome da Spam od al limite una sottile forma di coazione a ripetere
    Posto che la sua non è sindrome da Spam od al limite una sottile forma di coazione a ripetere
    Posto che la sua non è sindrome da Spam od al limite una sottile forma di coazione a ripetere
    Posto che la sua non è sindrome da Spam od al limite una sottile forma di coazione a ripetere, concordo pienamente con Lei, gentile Paziente (in senso letterale e non) circa il mio autoctono blog. Oramai non ci faccio più caso e lo lascerò vivere così come vuole… Oggi sono apparse finalmente le faccine e lui, il Template emancipato, cosa fa? elimina il Preview e aggiunge una scritta sibillina sopra alla piantina…
    Oggi non funziona proprio il Server di Blogger, non sei tu Cara 🙂
    adesso provo a vedere se parte il post appena scritto: se il risultato sarà positivo, nel breve riceverà una mia replica 🙂

    con affetto
    con affetto
    con affetto
    con affetto

    gididoc

  11. masticanotte pib Says:

    semplice-MENTE mi si dice che tutti sognano allora io sono lo smemorato dei sogni perchè non li ricordo…..o forse sogno sempre 24 h/7 giorni..il che rende tutto questo un frutto dela mia immaginazione onirica..aiuto gidicoc

  12. masticanotte pib Says:

    semplice-MENTE mi si dice che tutti sognano allora io sono lo smemorato dei sogni perchè non li ricordo…..o forse sogno sempre 24 h/7 giorni..il che rende tutto questo un frutto dela mia immaginazione onirica..aiuto gidicoc

  13. artemisia Says:

    Pib, grazie della solidarietà. LO SO che l’hai fatto apposta a postare doppio, solo per farmi sentire un pochino meno Lady Spam. Mi commuovi…

  14. gidibao Says:

    poichè l’Inconscio ama la compensazione e l’equilibrio, oggi avendo scritto e parlato tutto il giorno di Sogni, Esso mi ha ricordato che esistono parimenti gli incubi…
    Alcune ore fa, mentre stavo cercando di modificare questo Template emancipato, proprio mentre stavo salvando il nuovo settagio HTML è mancata la corrente! 0_0

    Al suo ritorno, non vi dico il caos che regnava nel blog!!!! avete presente l’Entropia?…
    ecco, il paragone non dista molto dalla realtà 🙂

    Ora, stanco stremato e provato, (barcollo, ma non mollo) farò un giro sui Vostri blog a mandarvi un saluto

    un baciotto

    gidicaos 😉

  15. lapegiulia Says:

    sognare…sognare…sognare, nonostante tutto e tutti…anche se la vita, a volte non è proprio come la vogliamo, possiamo sognare e realizzare di cambiarla. Opinione discordante sul fatto che di vita ci sia solo questa…ma chissenefrega! 🙂 un bacio e una dolce notte

  16. miss quarrel Says:

    Sei come un fiore sbocciato senza che me ne accorgessi, Gidibrumm-mao-bao-caos!!! 🙂

    In attesa di essere all’altezza della tua erudita combriccola (è un vivo apprezzamento) vi posso dire che il mio sogno… è un sogno d’acqua; di uno Tsunami che mi sorprende su una piccola caletta, ed io – che non posso scappare da nessuna parte – guardo l’onda avvicinarsi prima che il mio destino si compia….

    …peccato che mi sveglio sempre prima della fine!! (o forse rinasco ogni volta? mah..)

    Notte!

  17. gidibao Says:

    @lapegiulia
    Sognare, sognare, sognare. Fortemente Sognare…
    La Vita è come la creta, in un certo qual modo la si può lavorare: la difficoltà sta nell’imparare a farlo! Piano piano, nulla è impossibile 🙂
    Un’altra vita? Huh! ma chi sarò mai io per affermare che non possa esistere… perchè no 😉 Poichè posso però dubitare di tutto, tranne il fatto in sè del dubitare (già sentita…) al momento questa vivo ed in questa provo a barcamenarmi 🙂 Basta ad ogni giorno la sua pena, alla prossima … Rispetto comunque la tua opinione apetta 😉

    serena notte, un bacio 🙂

    @miss quarrel
    Ma grassie cara 🙂 peccato che non ci sia la faccina che arrossisce… comunque basta la mia! Grassie di cuore, amo i fiori 🙂

    Più che erudita, direi erosa 🙂
    non dire così cara, nessun fiore è più bello di un altro: ogniuno ha il proprio profumo.
    Non serve nessun esame per pasare da qui, ne un passaporto oxfordiano…
    Io ad esempio, non ci capisco una cippa di così tante cose che, se volessi scriverlo, dovrei aprire un migliaio di blogs! Me ne basta uno solo per per quelle quattro che faccio nella mia vita 🙂
    Grazie per il vivo apprezzamento, ma che non ti veda più scrivere in attesa di essere all’altezza 😉

    Circa il sogno quarrel, chi meglio di te conosce lo Tsunami emotivo che investe una signora che sta facendo un grande passo così importante come il Matrimonio!
    Il mare, profondo e ricco di vita, è lo specchio perfetto per rappresentare simbolicamente l’Inconscio, ossia quel “posto” dove hanno origine anche i sogni; qualcosa di non propriamente personale, ma collettivo (pensaci: tutti sognano, anche i topolini).
    Le forti emozioni, i sentimenti carichi di tensione sono come il vento: muovono le acque del mare. Aggiungi un pizzico di stress, due cucchiaini di dubbi e di paure ed un mucchio di cosette da preparare…
    Come ti sentiresti in una situazione del genere? Cosa voleva indicarti il tuo sogno?
    Cerca, la risposta è in te 😉
    Fammi sapere, ci tengo.
    Huh! anche tu parli di rinascita? Bisognerà fare un post sull’argomento!

    Un abbraccione,
    buona notte 🙂 e…. sogni d’oro!

  18. miss quarrel Says:

    🙂 oops, stamattina mi sono svegliata “all’altezza”..!!

    A parte gli scherzi, mi sono dimenticata di dirti che il sogno dello Tsunami è uno dei miei sogni ricorrenti…credo di averlo fatto almeno una decina di volte nel corso della vita (assieme ad altri meno inquietanti, come spiccare il volo da un granaio, ad esempio), ma non in questo periodo..

    Ergo?!

    Buongiorno!!

  19. artemisia Says:

    Gididoc, ma quando arriva questa tua interpretazione?
    Che fai, barcolli?
    Insomma io mi sono stesa sul lettino e tu ti defili?:))

  20. Baebs Says:

    Io ho il problema che la mattina non mi ricordo i sogni… mi devo preoccupare??
    Un buongiorno a te e tua moglie

    Barbara

  21. Baebs Says:

    Io ho il problema che la mattina non mi ricordo i sogni… mi devo preoccupare??
    Un buongiorno a te e tua moglie

    Barbara

  22. Undine Says:

    Bella questa tua nuova iniziativa, ottimo l’atteggiamento con cui ti poni nei confronti di una tematica così antica e moderna al tempo stesso. Miss Quarrel ha detto bene: sei un fiore, di quelli che nascono e crescono in condizioni difficili, su un terreno arido e sbocciano nonostante le intemperie. E sei tu a regalarci ogni giorno un fiore, un tuo pensiero. Grazie.

  23. gidibao Says:

    @miss quarrel
    Perchè il Mare e non un uragano?
    Il messaggio del sogno è solo per te 🙂

    @artemisia
    Molto bello il Sogno, suggestivo e ricco di atmosfere. Giardini, tovaglie Bianche, salti nel Tempo e Monasteri, arrosto di Renna. Amici che Sostengono. Un tuo post di 5 giorni fa “Amplificazione genetica”…
    Mettere insieme i pezzi del mosaico può indurre a pensare: la risposta c’è già, basta formulare la giusta domanda. Trovala, è dentro di te cara 😉
    Il tutto, serenamente, con Amore 🙂

    @Baebs
    Buon giorno Barbara 🙂
    non preoccuparti di nulla: capita a tutti 😉
    I sogni sono come le persone, hanno bisogno di attenzione e coccole: sono sicuro, che già dai prossimi giorni, se ti accosterai a loro come ad un vecchio amico, sarà più facile per te ritrovarli al tuo risveglio…

    @Undine
    Grazie cara 🙂 il mio viso è come sopra… sono lieto che ti piaccia questa nuova sezione : grazie per il tuo raggio di Sole 😉

    I sogni sono “messaggi” strettamente personali rivolti alla persona che li vive durante le ore di sonno.
    Interpretarli sarebbe come se io volessi giocare a l’Apprendista Stregone con i Vostri sentimenti e sinceramente questo proprio non mi va. Dall’alto della mia somma ignoranza, posso suggerire qualche spunto di riflessione, attribuire un valore simbolico alle cose sognate. Invitare a “fare anima” ed avere cura del fuoco della conversazione…
    Ma non sono un medico ed ho molto rispetto di voi (e di me stesso).
    Parlare di Sogni aiuta, stimola l’auto-crescita. I Sogni possono essere una porta verso noi stessi: una porta di cui solo noi, singolarmente, ne abbiamo la chiave.

    Avete mai letto Il mago di Earthsea di Ursula Le Guin (ediz. Nord)?

    alla prossima onda e grazie,

    gidibao 🙂

  24. Eulinx Says:

    Eccomi! Io ieri ho sognato di dover ripetere l’esame di maturita’. Forse un classico, in campo onirico!! Il sogno comincia sempre con qualche impiegato che perde tutti i miei documenti e cosi’ sono costretta a dover rifare l’esame. Insomma, sfigata pure nei sogni: che diamine, con tutte le persone che si sono diplomate nella mia scuola, proprio i miei di documenti ti devi perdere??
    Un saluto,
    Ale

  25. gidibao Says:

    Ciao Ale
    sì sì, ho letto il tuo post di ieri, il sogno ti dà da pensare 🙂
    I Sogni sono nostri amici e vengono in nostro soccorso. Parlano una “lingua” tutta loro: si esprimono per simboli. Piano piano, noi possiamo imparare a comunicare con loro, comprendere il messaggio che ci offrono. Messaggio sempre personale.
    I Sogni ricorrenti, come il tuo “classico”, arrivano per incoraggiare chi li fa a riflettere su alcuni aspetti di relazione con se stesso (il proprio percorso di crescita personale) e con gli altri (relazioni interpersonali).
    Il suggerimento è alla tua portata, appena dietro l’angolo dei tuoi pensieri non ancora nati, ma già pronti per venire alla luce. La soluzione c’è già!
    Nel tuo post di ieri, concludi così: “e anche se non tornerei adolescente per nulla al mondo, la mia giornata oggi e’ cominciata con una nostalgia incredibile
    ecco, parti da quella sensazione ed ascolta quello che il tuo Sè ha da suggerirti: certamente, lo farà meglio di chiunque altro 🙂

    un saluto,

    gidibao 😉

  26. Masticanotte senza sogni Says:

    E la mia cura per sognare o per capire la realtà!?

  27. gidibao Says:

    Perdonami Pib, non sono abituato ad avere così tanti clienti nel mio studio 🙂

    Siamo tutti della stessa sostanza dei Sogni, scriveva il Poeta: anche Tu.
    Sin quando tu sognerai, caro Pib, non avrai nulla da temere. Giorno o notte che sia, continua a sognare. Se poi i sogni, al tuo risveglio, non dovessi ricordarteli che importa: continua a viverli come stai facendo ora!
    E nato prima l’Uovo o la Gallina? E’ nato prima il Sogno!

    Un abbraccio,

    gidibao 😉

  28. Carmen Says:

    Ehm ok .. ci riprovo (il primo che ho scritto è sparito da solo O:O ) cmq dicevo che sono abbastanza (va be’ dai inesorabilmente) imbranata … c’ho messo un quarto d’ora a capire dove postare un commento … buona media!!!
    Ehhhhhhhh devo ancora crearlo un miniMe … per ora al massimo vedi ME (voleva essere una battuta mal riuscita) se cerchi affondo qua e la dovresti trovarmi …

    Ciaoooo

    Carmen

    p.s Ma grassssie di essere passato :)))))))))

  29. Carmen Says:

    Ehm ok .. ci riprovo (il primo che ho scritto è sparito da solo O:O ) cmq dicevo che sono abbastanza (va be’ dai inesorabilmente) imbranata … c’ho messo un quarto d’ora a capire dove postare un commento … buona media!!!
    Ehhhhhhhh devo ancora crearlo un miniMe … per ora al massimo vedi ME (voleva essere una battuta mal riuscita) se cerchi affondo qua e la dovresti trovarmi …

    Ciaoooo

    Carmen

    p.s Ma grassssie di essere passato :)))))))))

  30. Carmen Says:

    Ehm ok .. ci riprovo (il primo che ho scritto è sparito da solo O:O ) cmq dicevo che sono abbastanza (va be’ dai inesorabilmente) imbranata … c’ho messo un quarto d’ora a capire dove postare un commento … buona media!!!
    Ehhhhhhhh devo ancora crearlo un miniMe … per ora al massimo vedi ME (voleva essere una battuta mal riuscita) se cerchi affondo qua e la dovresti trovarmi …

    Ciaoooo

    Carmen

    p.s Ma grassssie di essere passato :)))))))))

  31. gidibao Says:

    Ma tre volte grassie per essere passata tu da qui! Carmen
    Ho comunque dei dubbi che tu sia imbranata 🙂 … è da un mesetto che ho messo su questo Template e ancora non ci capisco una cippa!
    Il Template, vive di vita propria e mi (CI) fa i dispetti… hai visto qui sotto, sopra alla piantina cosa è apparso?!? Mica ce l’ho messo io!… fa tutto lui… 🙂

    Vado alla ricerca del miniTe che non c’è e vedo te, arivoooooo 🙂

    luminose giornate,

    gidiME

  32. Carmen Says:

    Pero’ un mio commento cancellalo 😦 almeno sembro meno imbranata mmmmm daii oltre alle parti che hai scritto c’è qualcosa di piu’ 🙂 provo a lasciarti da me il link ….
    I ringraziamenti reciproci(chi … non ricordo come si scrive) son stati fatti 🙂
    Ciaoooooo

    Carmen

  33. Carmen Says:

    ok è risparito il post che avevo scritto … credo di avere il pc posseduto … cmq ho provato a lasciarti il link da me (che poi ho cancellato) tanto non ci potevi premere sopra (non credo di aver ben capito come si fa) pero’ se vai al 12 aprile c’è una cosa che potrei essere io anche se un po’ blu 🙂 …. ma provvedero’ a far un miniMe!

    Ciaooooo

    Ps chissa’ se ci riusciremo 🙂

  34. gidibao Says:

    Ce l’ho fatta! 🙂 sono riuscito a vederti in un’unica puntata Carmen! 😀

    Non è il tuo pc ad essere posseduto 🙂 è sempre il mio Template che ha voglia di scherzare… oramai è diventato emancipato ed indipendente… intelligenze artificiali: huh!

    sono certo che ce la farai con la miniMe 😉

    ciauz!

  35. artemisia Says:

    Carmen, sorella! :))

  36. artemisia Says:

    Gidibao: ti funzionano le faccine, evviva!

    La tua non-interpretazione del sogno è assolutamente nella chiave giusta. Amplificazione.
    Grazie e ciao, al prossimo sogno!

  37. gidibao Says:

    Artemisia, non sai quanto piacere e sollievo mi danno le tue parole. Il muoversi nel campo dei sogni è particolarmente delicato e personale, mille sono le interpretazioni ed un milione gli errori che si possono fare…
    Il tuo feedback è la prova che il setting da me indirizzato sia quello ottimale.
    Ora so che posso continuare questa categoria di post.
    Sono felice, grazie cara 🙂

    Conosci Carmen?!? ….

    al prossimo Sogno 😉

    gidibao

  38. Pib Masticanotte Says:

    ok ho capito come sempre è una questione di bi-SOGNI….

  39. gidibao Says:

    certa-MENTE mio caro 😉

  40. artemisia Says:

    @Pib: sei tremendo.

    @Gidi: No, non conosco Carmen ma ho simpatia per tutti quelli che postano più volte senza volere…in questo senso dicevo sorella.

  41. gidibao Says:

    simpatia condivisa artemisia! 😉

    Qui sta tuonando da paura… scusa l’OT… ma ha tirato un botto che mi son preso paura. Tremano i vetri 🙂

    Un abbraccione,

    gidiThor

  42. lapegiulia Says:

    dolcissima notte…e stasera sogno ado ad occhi aperti visto che dormire è un pò utopico…baciotto

  43. gidibao Says:

    serena notte apetta 🙂

    un baciotto

    gidibao 🙂

  44. Henry Says:

    arrivo un po’ in ritardo gidibao….

    mi piaceva ricordare pero’ il buon Calderon della Barca:

    “la vita e’ sogno…” forse e’ per questo che come pib ricordo poco i miei sogni…?

  45. Henry Says:

    arrivo un po’ in ritardo gidibao….

    mi piaceva ricordare pero’ il buon Calderon della Barca:

    “la vita e’ sogno…” forse e’ per questo che come pib ricordo poco i miei sogni…?

  46. Henry Says:

    arrivo un po’ in ritardo gidibao….

    mi piaceva ricordare pero’ il buon Calderon della Barca:

    “la vita e’ sogno…” forse e’ per questo che come pib ricordo poco i miei sogni…?

    p.s. mi sa che pero’ ci devi lavorare ancora un po’ al template

  47. Baebs Says:

    Dovremmo ribattezzarti gididoc!
    ciao e grazie dei consigli, sarò felice di provare le trennette!! non vedo l’ora : )

    buona giornata

  48. gidibao Says:

    Ladies first 🙂

    @Baebs
    Ma buon giorno! ti ricordo che è quasi Venerdì 😉 , ma forse già lo sapevi ;D
    Quante cose da preparare, soprattutto da non dimenticare… ah! i week-end al mare 🙂
    B u o n d i v e r t i m e n t o et r e l a x al m a r e

    aggiornamento meteo & previsioni dettagliate:
    dopo uno spaventoso temporale abbattutosi la scorsa notte, questa mattina c’è un Sole da paura 😉 . Per il prossimo fine settimana, pioggia di Trenette al Pesto in località Cinque Terre e zone limitrofe…

    buonagiornata Baebs 🙂

    @Henry
    Ciao Henry 🙂 passa da qui tutte le volte che vuoi e quando vuoi: la tua presenza è sempre gradita!
    Anche tu, come il caro Pib, sai portare i Sogni nel tuo quotidiano vivere: cosa c’è di meglio? I Vostri, almeno, al mattino non svaniscono: si realizzano! 😉

    E Pedro fece dire a Sigismondo: “obrar bien es lo que importa“…

    Per il Template?… chiederò ad Esso/a il permesso. Per il momento, non tocco più nulla 🙂

    Un abbraccio cari, buona giornata

    gididoc 😉

  49. lophelia Says:

    Arrivo molto in ritardo ma devo assolutamente “liberare” questo sogno: vedo su un libro l’immagine di una bellissima statua di una Madonna con un serpente avvolto intorno a mo’ di decorazione…nel sogno so che la statua è a Messina e mi riprometto di andare a vederla di persona…
    Il bello è che nella tradizionale iconografia cristiana la madonna schiaccia sotto il piede il serpente, mentre qui ci andava molto d’accordo…
    una sorta di invito a ri-valutare la sacralità dell’istinto sessuale? è vero che il serpente vuol dire tante altre cose, ma tempo fa sognai la persona con cui avevo una storia vestito di pelle di serpente nera…e su Messina: mio padre è di Lipari, isola in provincia di M. che mi appare spesso in sogno, simbolo forse dell’io circondato dal mare dell’inconscio che a volte si fa minaccioso come lo tsunami di Miss Quarrel…Messina però rispetto a Lipari è un po’ più sulla terraferma…
    in un altro sogno: scosse di terremoto, che però al di là della paura mi facevano pensare alla grande energia sprigionata…
    grazie dell’ascolto, un bacione…

  50. gidibao Says:

    Gesù stesso nel Vangelo viene paragonato al serpente…

    “liberare”
    persona con cui avevo una storia
    mio padre
    sacralità dell’istinto sessuale

    Carissima, sei più brava di me! Libera il tuo desiderio di comprendere te stessa un po’ di più… magari, questo è il momento buono 😉 paure comprese…

    un bacione,

    gidibao

  51. lophelia Says:

    grazie Gidi della tua estrapolazione…mi viene in mente un’altra cosa, che potrebbe collegare i due sogni, fatti nella stessa notte: il Terremoto di Messina! ciao…

  52. gidibao Says:

    Intendi il Terremoto di Messina, quello del 1908?… se sì, cosa rappresenta per te lophelia quel preciso evento?…

    fammi sapere,

    ciao…

  53. lophelia Says:

    sì, il famoso terremoto…non so cosa rappresenta per me, ci dovrei lavorare, per ora penso semplicemente: c’è un elemento che potrebbe collegare in qualche modo i due sogni…visto che nell’inconscio nulla è casuale…potrebbe essere una piccola chiave nel crittogramma…chissà.
    In compenso stanotte dovevo fotografare edifici di culto, tra cui l’Abbazia di Westminster che nella realtà non so neppure com’è anzi sono andata a cercarla su Google perché non ero neanche sicura che esistesse davvero (nel sogno era bella, imponente, con finestre alte e fatta di mattoni rossi…)
    vabbe’, scusa Gidi se ho dilagato!
    al prossimo tsunami…

  54. gidibao Says:

    Se non dilaghi non ti scuso! 🙂 A me piace parlare di Sogni: scrivi quanto vuoi, non dai noia…
    Chiesa come guida, confortospiritualità; ma anche dogma, tradizione, …
    Nel sogno c’era anche tuo Padre, la Madonna (archetipo Materno…)

    tu hai la chiave, io solo qualche parola 😉

    alla prossima onda, sarò qui

    gidibao 🙂

  55. artemisia Says:

    E il mio sogno di stanotte? Dico solo che la colonna sonora era Tschaikowskj e che finiva con un attacco aereo!!

  56. gidibao Says:

    racconta…
    non sono frequenti i Sogni con la musica 🙂

  57. cookies=true Says:

    A grandi linee crecavo di scrivere un email a un amico e la tastiera non funzionava, invece delle parole apparivano immagini…sottofondo dello Schiaccianoci. L’attacco aereo finale ci costringeva a scappare e io perdevo mia figlia nella ressa…

  58. gidibao Says:

    Ciao Artemisia 🙂
    Prima che la Parola sia espressa, ricca di tutti i suoi contenuti, c’è l’Immagine: la Psiche prima “immagina” poi, “dice”.
    La parola scritta potrebbe avere per te un significato particolare, un contesto magari associabile alla musica, che so: adorare scrivere in relax con un sottofondo musicale…
    Perchè proprio lo Sciaccinoci e non Quadri di un’Esposizione?…
    A volte, per poter comunicare agli altri un nostro messaggio “importante”, abbiamo bisogno di creare in noi stessi una giusta atmosfera, un modo affidabile e sicuro per poterci offrire senza troppo timore di farlo. Non necessariamente dovremo prendere alla lettera il suggerimento dal Sogno portandoci dietro lo Stereo: sarà utile forse coglierne lo spirito..
    Il cielo è la patria del Pensiero (non hai forse dedicato gran parte del tuo ultimo post anche alla Razionalità?…) Mia cara, conta i soggetti del Sogno e ricomponi il mosaico…
    oltre a questo non si “indaga”: invaderei i tuoi sentimenti e la tua privacy 😉

    Bel nick cookies=true! posso ancora chiamarti Artemisia o cambio? 😛

    un bacetto,

    gidibao 🙂

  59. henry Says:

    ok ok…ho aspettato un po’ prima di sottoporti il mio…volevo vedere se c’era qualcuno che mi batteva in quanto a stranezza…

    ebbene il sogno e’ un mio sogno ricorrente che facevo sopratutto da bambino/adolescente.
    nel sogno ero nella casa dove i miei abitavano quando ero piccolo. sono in cucina, una stanza lunga e stretta, in piedi su una sediadi vimini posta sotto la finestra a cui do le spalle.
    ad un tratto bussano alla porta e io sono tra l’impaurito e l’eccitato perche’ so che qualcuno tra poco entrera’. si apre la porta e entrano…i tre porcellini!!! si hai capito bene proprio quelli del cortometraggio disney. e io cosa faccio? dalla sedia salto a piedi uniti a terra. fine del sogno!

    e’ grave?

  60. gidibao Says:

    @Henry
    partiamo dalla fine 😉 non è grave 😀

    La Casa è relazionabile per antonomasia alla personalità oppure al corpo fisico. Così come nel nostro quotidiano vivere esistono un’infinità di abitazioni ed abitanti, uno diverso dall’altro, i Sogni relativi alla Casa sono strettamente riconducibili al “vissuto” del sognatore.
    Henry, nel Sogno ti trovi nella casa dei tuoi genitori, non guardi fuori perchè hai la finestra alle tue spalle e stai ritto in piedi sopra ad una sedia: il tuo sguardo è rivolto verso l’interno della cucina lunga e stretta.
    La Cucina è il centro del Focolare domestico e per la propria caratterizzazione principalmente femminile ben si sposa con il cambiamento, la trasformazione interiore, il nutrimento
    Se da adulto ti ritrovi nel Sogno proprio in quel preciso contesto ricorrente , il messaggio avrà certamente un indirizzo ben preciso.
    Il nostro sviluppo personale non ha un moto lineare, è come fosse una spirale: in alcune cose sono abile e sicuro, in altre vivo un mio Medio Evo, oppure, in altre ancora, sono il Guardiano di un Tempio che ancora deve essere costruito…
    La Casa e la Cucina sono luoghi di trasformazione, di ricordo e protezione; le novità che bussano ogni giorno alla porta delle nostre vite possono sì stimolarci, ma anche intimidire: generalmente si può domandare anche aiuto… il formulare o no la richiesta dipenderà dalle nostre capacità, dalla nostra crescita.
    Perchè i Tre Porcellini? Perchè ti animano così tanto da farti scendere dalla tua bella sedia di vimini? Finalmente bambino…

    Un abbraccione Henry 😉

    gidibao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: