Arcobaleni


rainbow

A volte, basta poco. Questione di piccoli dettagli, sfumature. Viviamo tutti in un Mondo nel quale, a prescindere, è impossibile il non comunicare. Quante volte abbiamo visto durante una festa un nostro amico alienarsi dal gruppo e rinchiudersi nel proprio angolo. Sebbene le sue parole inespresse non raggiungeranno mai il nostro udito, il suo comportamento verrà percepito dai nostri sensi. Immediatamente avvertiremo che quella persona ci sta comunicando qualcosa. Qualcosa di non verbale, ma altrettanto efficace. Il nostro corpo ha un proprio linguaggio e parla per noi anche quando stiamo in silenzio: spesso, uno sguardo val più di cento parole. Ci sono occhi che non dimenticheremo mai e parole scivolate via dai nostri ricordi come fossero foglie su di un viale in autunno.

Lo stadio delle lallazioni, così cone quello dei balbettamenti intenzionali, sono il preludio al periodo locutorio. Nel mentre, il bambino si relazionerà con l'ambiente che lo ospita come fosse un maestro del linguaggio non verbale: ci coinvolgerà con una buffa espressione del viso, comunicando sì, ma senza proferire una sola parola: ne va della propria vita dopo tutto: Madre Natura non lascia mai nulla al caso. Il calore di un abbraccio sincero, un sorriso divertito, saranno immediatamente percepiti e di sovente anche ricambiati: i bambini, nella loro fase pre-verbale, non simulano e sono dei finissimi osservatori. L'intelligenza percettivo-motoria, che caratterizza i comportamenti degli animali superiori, Uomo compreso, raggiunge il suo pieno sviluppo intorno ai due anni di vita.

Con l'Estate alle porte, il nostro corpo potrebbe essere una fonte di imbarazzo. Le pagine delle riviste sono ricche di pubblicità che ci invitano a vivere in perfetta forma, i telegiornali mostrano servizi sulla moda dove giovani adolescenti semi-divezze sfilano sulla passerella con le movenze di una silfide. Pare quasi, che avere un po' di adipe superfluo sia passibile di ostracismo sociale e, se non si è bellissimi, nessuna porta del Paradiso ci verrà mai aperta. Il corpo comunica, ma ha una propria dignità che va rispettata: anche dai Mass Media, ma soprattutto da noi stessi. Facendo nostri questi messaggi, rischiamo di non accogliere noi stessi per come siamo (punto non trascurabile per avviare un processo di crescita personale) e facilmente cadremo nello sconforto.

Amare il proprio corpo è l'antipasto all'intimità ed i nostri sensi un arcobaleno di percezioni.

gidibao

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 Italy License.
gidibao's Cafe + © 2006

Annunci

11 Risposte to “Arcobaleni”

  1. Carmen Says:

    Ehh gia tutti questi stuzzicadenti che camminano in passerella sono la rovina pultroppo di tante ragazzine che tentano di emularle in qualsiasi modo e se non ci riescono finiscono per far cavolate o per chiudersi in loro stesse!!! Io ormai ho imparato a vivere con i miei lardominali 😀 e chi non li vuol vedere si puo’ pure girare di la .. il problema arriva quando non mi va di guardarmi da sola 😀
    Un bacio

  2. gidibao Says:

    Come non darti ragione cara…
    Sono certo che i tuoi lardominali ti stanno benissimo 😉
    un bacio 🙂

  3. Carmen Says:

    ehm ehm ehm non mi accontento di baciarti solo da me e vengo un po’ anche di qua a farlo 😀 baci baci baci baci baci ecc ecc ecc …. iihhihi MmMmMm lardominali belli mmm ho i miei dubbi pero’ ho imparato la teoria delle foche che si han 7cm di grasso per proteggersi dal freddo eh infatti io ho sempre caldo 😀 :D:D
    Ciaoooooooo
    ti ho gia baciato??? baci baci baci

  4. gidibao Says:

    … e le foche si muovono leggiadre con la delicatezza delle farfalle: devono solamente trovare un ambiente che le faccia sentire a proprio agio.

    baciotto

  5. Beppone Says:

    Ottima riflessione.
    Arguto come sempre.
    🙂

  6. gidibao Says:

    @Beppe…
    E’ un po’ come se fossimo dei “biglietti da visita” ambulanti… ed alcune volte, ce ne dimentichiamo 😉
    Hai mai guardato una Fiction italiana togliendo il volume alla TV? Noterai subito che la maggior parte degli “attori” non risulta credibile: i loro movimenti non sono adeguati alla situazione, il loro corpo non recita. Rifai il test con Al Pacino… 😀

    un abbraccio 🙂

  7. lapegiulia Says:

    Giusta osservazione….sono abbastanza in sintonia con il mio corpo anche se alle volte vorrei una pialla per sfinare i fianchi o un’accetta per tagliare la ciccia sulle cosce superflua….è pur vero che sono un pò fissata…..
    Per quanto riguarda il linguaggio non verbale…io sono decisamente rimasta all’età giusta perchè le mie espressioni spesso fanno capire troppo!
    Ah…per quanto riguarda la ciccia, hai visto la nuova pubblicità della nivea corpo? Donne over 44-46, è un piacere rilassante guardarla!
    Ps: il formato ppt non l’ho più trovato…mi farò perdonare in qualche modo prima o poi!!! Baciotto da un’apina tormentata…..

  8. gidibao Says:

    @apina tormentata…
    Trovami una sola Signora che sia felice del proprio corpo e ti offro un mese premio alle Hawaii! 🙂 …
    La publicità della Nivea non l’ho ancora vista, starò con gli occhi bene aperti: promesso che non me la farò sfuggire 😉
    Grassie per la tua ricerca del formato ppt: nessun problema, non hai nulla da “farti perdonare”, hai la mia gratitudine per il tuo interessamento 😉

    Ah, dimenticavo: non giocare a Poker! Mi raccomando 😀

    ciao apetta,
    un baciotto

  9. Pib lallante Says:

    quante cose in questo post: dalle parole non dette dell’adulto a quelle lallate dei bambini (quel termine ora mi accompagnerà per tutta la giornata). Mi soffermo tuttavia su quel l’antipasto all’intimità…perchè lo trovo verissimo quasi commovente….grazie

  10. Calimera Says:

    Sei un ottimo anestetico per qualsiasi femmina in vista della prova bikini….approvo e sottoscrivo! Baci.

  11. gidibao Says:

    @Pib lallante…
    amico mio,
    grazie a te per le preziose parole che dispensi sempre con tanto sentimento!
    L’intimità è una porta con su scritto all’ingresso: “Please, Enter In Silence” 😉
    luminose giornate… silenziose

    @Cali…
    Oh, sì: un po’ di serenità non fa mai male! Al mare si va anche per nuotare!…
    Ma grassie per il complimento cara 🙂
    un baciotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: